Abruzzo: Accordo Unpli sui Cammini con i Comitati di Molise e Puglia

Si torna a parlare di Cammini Italiani, su iniziativa del comitato Unpli Abruzzo grazie al
Presidente Regionale Sandro Di Addezio, al Presidente Regionale dell’Unpli Puglia Rocco
Lauciello, al consigliere del comitato Unpli Pietro Guerra, al Consigliere Unpli Nazionale in
rappresentanza del comitato Unpli Molise Francesco Rosati e al Presidente della Pro Loco di
Petacciato Alessandro Petrella che ha ospitato l’incontro.

Pro loco e camminatori si sono incontrati per discutere dei progetti di cooperazione
interregionale che mirano a migliorare la mappatura dei percorsi, i servizi, l’accoglienza dei
pellegrini, l’animazione territoriale e la promozione turistica.

Il punto di partenza è dettato proprio dal legame che unisce le tre regioni, come gli usi, i
costumi, l’enogastronomia, la transumanza e i cammini.

In Abruzzo una prima mappatura è stata effettuata dall’associazione abruzzese “Walkers
A.P.S.” tramite il Presidente pro tempore Attilio Falchi, Michele Del Giudice e Pierluigi Imperiale,
i quali hanno rintracciato i cammini di San Francesco Caracciolo, di San Michele e il Tratturo
Magno.

Nel 2016 l’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia ha celebrato l’anno dei Cammini
Italiani con iniziative incentrate sulla conoscenza e la valorizzazione dei sentieri storici. Una forma
di turismo lento e sostenibile che negli ultimi anni ha riscontrato un forte incremento dei
camminatori anche nel Mezzogiorno.

Tra i principali obiettivi da raggiungere nell’immediato futuro vi è il rafforzamento del
dialogo tra le piccole comunità attive al fine di migliorare la qualità del cammino, dotare le proloco
di un timbro ufficiale per il rilascio sia delle credenziali sulla carta del pellegrino e sia dei sigilli di
passaggio, offrire un supporto all’informazione e all’accoglienza in cui le pro loco o, nel caso della
Puglia gli infopoint turistici gestiti dalle pro loco, siano un punto di riferimento con un layout
tematico e/o infografico dedicato al cammino.

Un progetto in divenire che apre nuove prospettive e sul quale si andranno a delineare le
ulteriori strategie di sviluppo di quest’offerta turistica.